CGS CIMATTI - Oratorio don Bosco

Big Charlie


Visualizzazione contributi disponibili nella locale base di dati.


Vittorio Caprioli

Ha ricevuto le seguenti nomination:

In campo cinematografico


Ha recitato (86) in:

         Il male oscuro [1990] (lo psicanalista);
         I picari [1988] (Mozzafiato);
         L'ultima scena [1988] (Antonio, il capocomico);
         Tutta colpa della SIP [1988] (il conte);
         La posta in gioco [1988] (Soriano);
         Una botta di vita [1988] (il cuoco);
         Capriccio [1987] (don Vincenzo);
         Roba da ricchi [1987] (.);
         Cenerentola '80 [1984] (Harry Cardone);
         Uno scandalo perbene [1984] (Renzo, il cognato di Giulia);
         Stangata napoletana [1983] (la vedova Fonseca);
         Il petomane [1983] (Pitalugue);
         Più bello di così si muore [1982] (Nereo di Sanfilippi dei Conti di Marullo);
         Prima che sia troppo presto [1981] (il professore);
         La tragedia di un uomo ridicolo [1981] (guardia);
         Café Express [1980] (Improta, un borsaiolo);
         Il malato immaginario [1979] (il servitore);
         Avere vent'anni [1978] (Nazariota);
         Diamanti sporchi di sangue [1977] (Comm. Russo);
         La presidentessa [1977] (il commissario capo Mazzone);
         Il Messia [1976] (Erode il Grande);
         I soliti ignoti colpiscono ancora - E una banca rapinammo per fatal combinazion! [Ab morgen sind wir reich und ehrlich, 1976] (il 'barone');
         L'ala o la coscia? [L'aile ou la cuisse, 1976] (Vittorio);
         L'affittacamere [1976] (on. Vincenzi);
         I padroni della città [1976] (Vincenzo Napoli);
         La città sconvolta: caccia spietata ai rapitori [1975] (comm. Magrini);
         L'insegnante [1975] (Fefè Mottola);
         I baroni [1975] (il padre);
         Di mamma non ce n'è una sola [1974] (Prof. Goffredo);
         Il poliziotto è marcio [1974] (Serafino Esposito);
         Innocenza e turbamento [1974] (Vincenzo Niscemi);
         L'ammazzatina [1974] (Comm. Pafuso);
         Come si distrugge la reputazione del più grande agente segreto del mondo [Le magnifique, 1973] (Karpof / Charron);
         Giovannona coscialunga, disonorata con onore [1973] (On. Pedicò);
         Una giornata spesa bene [Une journée bien remplie ou Neuf meurtres insolites dans une même journée par un seul homme dont ce n'est pas le métier, 1973] (il giurato Mangiavacca);
         Società a responsabilità molto limitata [1973] (il Ciancia);
         Paolo il caldo [1973] (Salvatore);
         Il boss [1973] (il questore);
         La colonna infame [1972] (il commissario di sanità Guglielmo Piazza);
         Poppea... una prostituta al servizio dell'impero [1972] (Nerone);
         Anche se volessi lavorare, che faccio? [1972] (Nereo Tinelli, detto 'Due Novembre');
         Quando le donne si chiamavano madonne [1972] (.);
         L'automobile [1972] (Giggetto);
         Crepa padrone, tutto va bene [Tout va bien, 1972] (il dirigente);
         Ettore lo fusto [1972] (Menalao);
         Trastevere [1971] (padre Ernesto);
         Er più: storia d'amore e di coltello [1971] (.);
         Roma bene [1971] (il barone Maurizio Di Vittis);
         Quando gli uomini armarono la clava e... con le donne fecero din-don [1971] (Gran Profeta);
         Splendori e miserie di Madame Royale [1970] (la Bambola di Pechino);
         Nel giorno del signore [1970] (messer Anticoli, l'usuraio);
         Le Mans - Scorciatoia per l'inferno [1970] (Luis);
         Metti, una sera a cena [1969] (.);
         La matriarca [1968] (il libraio);
         Il marito è mio e l'ammazzo quando mi pare [1968] (Spinelli);
         Adulterio all'italiana [1968] (Silvio Sasselli);
         Bersaglio mobile [1967] (Billy, detto "Pizza");
         Assicurasi vergine [1967] (don Pippo Matara);
         Come imparai ad amare le donne [1966] (Renzino, il playboy);
         Una vergine per il principe [1966] (il marchese Liginio);
         Ischia operazione amore [1966] (il barone Domenico 'Mimì' Lo Russo);
         La ragazza del bersagliere [1966] (Settimo);
         Io, io, io.... e gli altri [1965] (politico);
         La donna è una cosa meravigliosa [1964] (Carlo);
         Le voci bianche [1964] (Matteuccio);
         I maniaci [1964] (il marito);
         I cuori infranti [1963] (passante in bianco);
         Il giorno più corto [1963] (persona in attesa alla stazione);
         Parigi o cara [1962] (Avallone);
         I giorni contati [1962] (il 'Professore');
         Leoni al sole [1961] (Giugiú);
         Zazie nel metrò [Zazie dans le métro, 1960] (Trouscaillon) dopp. da Vittorio Caprioli;
         Tra due donne [Recours en grâce, 1960] (Sergio);
         Arrangiatevi [1959] (Pino Calamai);
         La legge [1959] (Attilio - il commissario);
         Il Generale della Rovere [1959] (Aristide Banchelli);
         Buonanotte... avvocato! [1955] (Vittorio);
         Tempi nostri - Zibaldone nº 2 [1954] (.);
         Carosello napoletano [1954] (paroliere);
         Febbre di vivere [1953] (Pierrot);
         Aida [1953] (.);
         Marito e moglie [1952] (.);
         Altri tempi - Zibaldone nº 1 [1952] (.);
         Totò a colori [1952] (il tenore balbuziente);
         Parigi è sempre Parigi [1951] (guida turistica);
         Luci del varietà [1950] (comico).

Ha firmato la regia di:

         Stangata napoletana [1983] ;
         Splendori e miserie di Madame Royale [1970] ;
         Scusi, facciamo l'amore? [1969] ;
         I cuori infranti [1963] ;
         Parigi o cara [1962] ;
         Leoni al sole [1961] .

Ha curato la sceneggiatura per:

         Stangata napoletana [1983] ;
         Come si distrugge la reputazione del più grande agente segreto del mondo [Le magnifique, 1973] ;
         Splendori e miserie di Madame Royale [1970] ;
         Scusi, facciamo l'amore? [1969] ;
         I cuori infranti [1963] ;
         Parigi o cara [1962] ;
         Leoni al sole [1961] .

Ha doppiato (2):

     Vittorio Caprioli in
          Zazie nel metrò [Zazie dans le métro, 1960] (Trouscaillon)
     Michel Piccoli in
          Salto nel vuoto [1980] (Mauro Ponticelli) .
Il male oscuro   I picari   L   Tutta colpa della SIP   La posta in gioco   Una botta di vita   Capriccio   Roba da ricchi   Cenerentola   Uno scandalo perbene   Stangata napoletana   Il petomane   Più bello di così si muore   Prima che sia troppo presto   La tragedia di un uomo ridicolo   Café Express   Il malato immaginario   Avere vent   Diamanti sporchi di sangue   La presidentessa   Il Messia   I soliti ignoti colpiscono ancora - E una banca rapinammo per fatal combinazion!   L   L   I padroni della città   La città sconvolta: caccia spietata ai rapitori   L   I baroni   Di mamma non ce n   Il poliziotto è marcio   Innocenza e turbamento   L   Come si distrugge la reputazione del più grande agente segreto del mondo   Giovannona coscialunga, disonorata con onore   Una giornata spesa bene   Società a responsabilità molto limitata   Paolo il caldo   Il boss   La colonna infame   Poppea... una prostituta al servizio dell   Anche se volessi lavorare, che faccio?   Quando le donne si chiamavano madonne   L   Crepa padrone, tutto va bene   Ettore lo fusto   Trastevere   Er più: storia d   Roma bene   Quando gli uomini armarono la clava e... con le donne fecero din-don   Splendori e miserie di Madame Royale   Nel giorno del signore   Le Mans - Scorciatoia per l   Metti, una sera a cena   La matriarca   Il marito è mio e l   Adulterio all   Bersaglio mobile   Assicurasi vergine   Come imparai ad amare le donne   Una vergine per il principe   Ischia operazione amore   La ragazza del bersagliere   Io, io, io.... e gli altri   La donna è una cosa meravigliosa   Le voci bianche   I maniaci   I cuori infranti   Il giorno più corto   Parigi o cara   I giorni contati   Leoni al sole   Zazie nel metrò   Tra due donne   Arrangiatevi   La legge   Il Generale della Rovere   Buonanotte... avvocato!   Tempi nostri - Zibaldone nº 2   Carosello napoletano   Febbre di vivere   Aida   Marito e moglie   Altri tempi - Zibaldone nº 1   Totò a colori   Parigi è sempre Parigi   Luci del varietà   Scusi, facciamo l   Leoni al sole  

Potete trovare informazioni aggiuntive riguardo Vittorio Caprioli su:

     IMDB, Wikipedia.

3502


a cura di Webmaster