BigCharlie


Cinema

SCHEDA
titolo Paolo il caldo distribuito daMedusa
interpreti Giancarlo Giannini (Paolo Castorini), Rossana Podestà (Lilia), Gastone Moschin (lo zio Edmondo), Marianne Comtell (la madre di Paolo) [dopp. da Solvejg D'Assunta], Ornella Muti (Giovanna), Riccardo Cucciolla (il padre di Paolo), Adriana Asti (Beatrice), Vittorio Caprioli (Salvatore), Lionel Stander (il barone Castorini) [dopp. da Corrado Gaipa], Mario Pisu (il principe Lorenzo Banchieri) [dopp. da Roberto Villa], Ugo Fangareggi (Luigi Castorini) [dopp. da Pino Ferrara], Pilar Velázquez (Ester), Femi Benussi (la prostituta vestita di rosso), Neda Arneric (Caterina), Bruno Scipioni (Vincenzo Torrisi) [dopp. da Elio Zamuto], Orchidea de Santis (la prostituta con la pelliccia), Barbara Bach (Anna, la nipote del farmacista) [dopp. da Melina Martello], Enrica Bonaccorti (Mariella), Anna Melita (.), Umberto D'Orsi (il marchese), Angela Covello (la sarta), Roberta Paladini (la pantalonaia) [dopp. da Antonella Della Porta], Greta Vayan (.), Andrea Aureli (.), Carla Mancini (.), Siria Betti (.), Eugene Walter (Jacomini), Luigi Antonio Guerra (.), Aleardo Ward (.), Jessica Dublin (prostituta), Antonella Dogan (.), Dori Dorika (la sorella di Paolo), Edilio Kim (.), Lino Murolo (.), Aldina Martano (.), Oreste Lionello (il pittore), Bruno Alias (invitato), Calogero Azzaretto (Massaro), Teodoro Corrà (invitato), Attilio Dottesio (dott. Mondella), Lina Franchi (prostituta), Veriano Ginesi (amico motociclista), Giuseppe Marrocco (invitato), Teresa Rossi Passante (invitata), Antonio Spaccatini (medico). 7/45 Paolo il caldo
fotografia Tonino Delli Colli
musiche Armando Trovajoli
sceneggiatura Marco Vicario; Vitaliano Brancati
regia Marco Vicario
produzione Italia, 1973 genere commedia / drammatico durata 2h 00'
trama Cresciuto in una famiglia in cui, da sempre, tra i maschi si perpetua la tradizione di arroganza e gallismo, da cui si è astenuto solo suo padre, uomo di idee socialiste, il giovane barone catanese Paolo Castorini , compiuti i venti anni, mostra di voler seguire l'esempio del nonno e dello zio, dongiovanni impenitenti. Sconvolto dal suicidio di suo padre, e dalle sue ultime parole, egli decide, per uscire dal cerchio in cui è imprigionato, di trasferirsi a Roma, dove si trova lo scrittore Vincenzo Torrisi, suo amico e compagno di bagordi ...

Informazioni ausiliarie

Altri contributi: Nino Baragli; Gabriella Pescucci; Alfonso Vicario; Flavio Mogherini; Carlo Gervasi.

Potete leggere le recensioni che ho trovato sui siti IMDb, Cinematografo, Wikipedia.

Scrivi un commento al film

 

Aggiungi un argomento

1289


a cura di Webmaster