BigCharlie


Cinema

SCHEDA
titolo L'attentato (tit. orig.: L'attentat) distribuito daCIDIF
interpreti Jean-Louis Trintignant (François Darien), Michel Piccoli (Col. Kassar), Jean Seberg (Edith Lemoine), Gian Maria Volonté (Sadiel), Michel Bouquet (avv. Lempereur), Bruno Cremer (avv. Michel Vigneau), Daniel Ivernel (Antoine Acconetti), Philippe Noiret (Pierre Garcin), François Périer (comm. René Rouannat), Roy Scheider (Michael Howard), Jacques François (Lestienne), Jean Bouise (poliziotto francese), Denis Manuel (Azam), Marc Mazza (.), Jacques Richard (.), Karin Schubert (Sabine), Nigel Davenport (un responsabile della CIA), Karl-Otto Alberty (.), Georges Staquet (Fleury), Pierre Santini (ispettore di polizia), Jean-François Calvé (.), Roland Blanche (.), Jean Bouchaud (.), Claudine Berg (.), Aude Loring (.), Michel Beaune (.), Jean Launay (.), André Rouyer (.), Jean-Louis Tristan (.), Lionel Vitrant (l'automobilista). 0/30 attentato, L'
fotografia Ricardo Aronovich
musiche Ennio Morricone
sceneggiatura Ben Barzman; Basilio Franchina; Jorge Semprún
regia Yves Boisset
produzione Italia / Francia / Germania occ., 1972 genere drammatico / thriller durata 1h 53'
trama L'arabo Sadiel, leader dell'opposizione nel suo paese, è confinato a Ginevra, ma aspira ardentemente a tornare in patria. L'occasione per riuscirci gli si presenta quando un giornalista suo amico, François Darien, lo invita a Parigi per una trasmissione televisiva sul Terzo Mondo. Nella capitale francese, infatti, Sadiel pensa di riprendere una serie di contatti che dovrebbe facilitargli il ritorno. In realtà, però, egli cade nella trappola che Darien, ricattato dagli agenti del servizio segreto gollista, ha contribuito a tendergli, e finisce nelle mani del suo più accanito avversario, il colonnello Kassar ...

Informazioni ausiliarie

Altri contributi: Albert Jurgenson; Pierre Nourry; Alfonso Sansone; Yvon Guézel; Giuliani G. De Negri; Tullio Odevaine; Marc Desages.

Questo film è stato trasmesso:

Potete leggere le recensioni che ho trovato sui siti IMDb, Cinematografo, Wikipedia.
Potete trovare una recensione in Gli anni Settanta in cento film (a pag. 168).

Scrivi un commento al film

 

Aggiungi un argomento

1256


a cura di Webmaster