BigCharlie


Cinema

SCHEDA
titolo La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone distribuito daEuro International Films
interpreti Ugo Tognazzi (il barone Anteo Pellacani), Paolo Villaggio (Checco 'Biancone' Coniglio), Delia Boccardo (la prostituta dai capelli rossi), Gianni Cavina (Petazzoni), Giulio Pizzirani (padr Arioso), Gianfranco Barra (brig. Caputo), Lucienne Camille (Silvana, la prostituta di colore), Andrea Matteuzzi (Marquis), Bob Tonelli (il notaio), Pina Borione (zia di Ante), Ines Ciaschetti (zia di Anteo), Ferdinando Orlandi (il presentatore), Adolfo Caruso (il sindaco), Lucio Dalla (Fava), Patrizia De Clara (Eugenia Pellacani Bompani), Fanny Bertelli (bibliotecaria), Luciano Bianchi (becchino), Pietro Bona (amico delle zie di Anteo), Giovanni Brusadori (uomo del Vaticano), Gilberto Fiorini (barista), Luigi Antonio Guerra (.), Arrigo Lucchini (regista vaticano), Carla Mancini (.), Raffaele Triggia (.), Libero Grandi (inserviente di palcoscenico). 0/25 mazurka del barone, della santa e del fico fiorone, La
fotografia Luigi Kuveiller
musiche Amedeo Tommasi
sceneggiatura Gianni Cavina; Antonio Avati; Giuseppe 'Pupi' Avati
regia Giuseppe 'Pupi' Avati
produzione Italia, 1975 genere commedia/drammatico durata 1h 50'
trama Siamo in Romagna e una grossa pianta di fico è oggetto di venerazione da parte del popolo poiché su quel fico si era rifugiata Santa Gerolama dopo essere stata violentata dai barbari soldati di Liutprando nel 726 e sul quel fico aveva dato alla luce un bambino. Alcuni miracoli erano avvenuti nel corso dei secoli e, nel 1400, la Chiesa aveva riconosciuto la venerazione al santo fico, posto nella proprietà dei baroni Pellacane. Su quel fico era salito, dopo una vittoria sportiva nel 1936, anche il giovane barone Anteo Pellacane; ma un ramo del fico si era spezzato, rendendo irrimediabilmente storpio il giovane ...

Informazioni ausiliarie

Altri contributi: Ruggero Mastroianni; Fiorenzo Senese; Giovanni Bertolucci.

Questo film è stato trasmesso:

Potete leggere le recensioni che ho trovato sui siti IMDb, Cinematografo, Wikipedia.
Potete trovare una recensione in Ugo Tognazzi (a pag. 210).

Scrivi un commento al film

 

Aggiungi un argomento

2369


a cura di Webmaster