BigCharlie


Cinema

SCHEDA
titolo Zelig distribuito daPIC
interpreti Woody Allen (Leonard Zelig) [dopp. da Oreste Lionello], Mia Farrow (dott. Eudora Nesbitt Fletcher) [dopp. da Melina Martello], John Buckwalter (dott. Sindell), Patrick Horgan (voce narrante), Stanley Swerdlow (dietologo messicano), Paul Nevens (dott. Birsky), Gale Hansen (Freshman), Michael Jeter (Freshman), Peter McRobbie (lo speaker al rally), Mary Louise Wilson (Ruth, la sorellastra di Zelig), Paula Trueman (donna al telefono), John Rothman (Paul Deghuee, il cugino di Eudora / operatore), Ken Chapin (intervistatore), Deborah Rush (Lita Fox, una delle mogli di Zelig), Jeanine Jackson (Helen Gray, la donna che afferma che Zelig sia il padre dei suoi bambini), Susan Sontag (se stessa), Irving Howe (se stesso), Saul Bellow (se stesso), Bricktop (se stessa), Bruno Bettelheim (se stesso), John Morton Blum (se stesso), Ed Herlihy (l'annunciatore delle Pathe News), Dwight Weist (l'annunciatore delle Hearst Metrotone), George Hamlin (il medico sperimentatore), Kim Johnston Ulrich (bella contestatrice), Max Amann (immagini d'archivio), Josephine Baker (immagini d'archivio), Michael Blevins (ballerino), Al Capone (immagini d'archivio), Charlie Chaplin (immagini d'archivio), Marion Davies (immagini d'archivio), Dolores del Rio (immagini d'archivio), F. Scott Fitzgerald (immagini d'archivio), Lou Gehrig (immagini d'archivio), Josef Goebbels (immagini d'archivio), Hermann Göring (immagini d'archivio), Rudolf Hess (immagini d'archivio), Adolf Hitler (immagini d'archivio), Charles A. Lindbergh (immagini d'archivio), Carole Lombard (immagini d'archivio), Adolphe Menjou (immagini d'archivio), Mae Questel (la voce di Helen Kane), Julius Streicher (immagini d'archivio), Franz von Epp (immagini d'archivio), Alice Beardsley (centralinista). 2/45 Zelig
fotografia Gordon Willis
musiche Dick Hyman
sceneggiatura Woody Allen
regia Woody Allen
produzione USA, 1983 genere commedia/drammatico durata 1h 19'
trama Leonard Zelig nato a New York, figlio di una matriarca e di un fallito attore yiddish, è un poveraccio con un'insaziabile sete di affetto, che risale alla sua triste infanzia di emarginato ebreo. Invece di carezze e baci ha ricevuto in sovrabbondanza bastonate: "Mio fratello mi bastonava. Mia madre bastonava me e mio fratello. I vicini bastonavano la mia famiglia, mia madre, mio fratello e me" ...

Concorsi e premi

Questo film ha partecipato a:

Informazioni ausiliarie

Altri contributi: Susan E. Morse; Santo Loquasto; Jack Rollins; Michael Peyser; Charles H. Joffe; Robert Greenhut; Mel Bourne; Speed Hopkins; Leslie Bloom; Janet Rosenbloom.

Potete leggere le recensioni che ho trovato sui siti IMDb, Antonio Genna, Cinematografo.
Potete trovare alcune recensioni in Certi piccoli amori (a pag. 282), Cinema '83 (a pag. 90), Il FilmOttanta.

Scrivi un commento al film

 

Aggiungi un argomento

1782


a cura di Webmaster